Direzione generale per gli archivi

DGA News

Biblioteca digitale

Storico News

« Novembre 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Asti, 23 aprile 2020 | #laculturanonsiferma - Dalla guerra alla Liberazione nelle carte dell'Archivio di Stato di Asti

Archivio di Stato di Asti - Dalla guerra alla Liberazione - Misure protettive archivi e biblioteche italiano Archivio di Stato di Asti - Dalla guerra alla Liberazione - Misure protettive archivi e biblioteche italiano

Il documento di oggi ci porta al febbraio 1944. Il Capo della Provincia di Asti informava il Comando militare germanico con sede ad Alessandria in​ merito alle misure protettive messe in atto per la salvaguardia di archivi e biblioteche dai rischi bellici. Venivano citati l’Archivio storico del Comune di Asti e la biblioteca civica, l’archivio e la biblioteca del Seminario vescovile di Asti, l’archivio del Capitolo della Cattedrale di Asti e la Biblioteca comunale di Nizza Monferrato. Per quanto riguardava il materiale più prezioso dell’archivio storico e della biblioteca civica di Asti, la Soprintendenza archivistica e bibliografica di Torino aveva disposto fin dal 1939 lo spostamento presso il castello Belimbau di Castelletto Orba per ragioni di sicurezza.

E l’Archivio di Stato di Asti? Ancora non esisteva: sarebbe stato istituito con Decreto del Ministero dell’Interno del 15 aprile 1959.


Su Facebook: https://www.facebook.com/archiviodistatoasti/posts/909849186112255

Su Twitter: https://twitter.com/archiviostatoat/status/1253234725378023424?s=12

 

Archivio di Stato di Asti
[t] 0141 531229
[@] as-at@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatoasti.beniculturali.it

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica