Direzione generale per gli archivi

A Firenze, mercoledì 22 marzo 2017, alle ore 15, nella sala dell'Auditorium,  l’Archivio di Stato (viale Giovine Italia, 6), in collaborazione con  l’Associazione Archivio per la memoria e la scrittura delle donne “Alessandra Contini Bonacossi”,  presenta il volume di Odile Redon Una famiglia, un santo, una città. Ambrogio Sansedoni e Siena,  a cura di Sofia Boesch Gajano. (Viella, Collana Sacro/santo, 2015).

Costituisce uno degli aspetti più innovativi di questo volume, la ricostruzione del percorso volto al riconoscimento della santità attraverso fonti documentarie e agiografiche, che dall’osservatorio particolare di una famiglia e di un suo illustre esponente, Ambrogio Sansedoni, getta luce sulla storia sociale, politica, religiosa di Siena.
Ambrogio Sansedoni (1220-1287), appartenente per nascita alla classe dirigente del Comune di Siena, abbraccia la vita religiosa nell’Ordine dei Predicatori e diviene famoso predicatore. Odile Redon inserisce la sua figura, in vita e in morte, nel contesto della storia senese: animazione delle confraternite, al servizio dei poveri e dei malati, contrasto all’usura, liberazione dall’interdetto che aveva colpito la città ghibellina, suscitando un moto popolare e comunale di gratitudine, che si esprime nella corsa di cavalli premiata con un palio.

Odile Redon, (1936-2007) è stata una medievista poliedrica per temi, metodi, interpretazioni. Storica della società in tutte le sue articolazioni, dalle istituzioni all’economia, dalla letteratura all’alimentazione, dal paesaggio alla vita religiosa, rappresentante di primo piano della storiografia francese, ha radicato le sue ricerche prevalentemente in Toscana e in particolare in terra di Siena, in un fecondo rapporto con la cultura italiana, di cui è testimone il suo Lo spazio di una città. Siena e la Toscana meridionale, secoli XIII-XIV, (Viella, 1999), che rimane uno dei suoi lavori più significativi.

Programma
Saluti
Carla Zarrilli, Direttrice dell'Archivio di Stato di Firenze
e Rosalia Manno, Presidente dell’Associazione Archivio per la memoria e la scrittura delle donne “Alessandra Contini Bonacossi”
Interventi
Isabella Gagliardi  e Pietro Clemente con Sofia Boesch Gajano
Coordina: Carla Zarrilli

Ingresso libero.

La locandina

 

Archivio di Stato di Firenze
[t] 055 263201
[@] as-fi@beniculturali.it
[w] www.archiviodistato.firenze.it

A Siena, mercoledì 22 marzo 2017, dalle ore 17, nella sala della Direzione dell'Archivio di Stato (via Banchi di Sotto, 52) si tiene l'incontro dal titolo Per l’iconografia di San Galgano: le committenze pubbliche a Siena, tenuto da Alberto Cornice.

Con questo evento, riprende all’Archivio di Stato di Siena la serie delle “conversazioni”, che hanno come argomento ricerche in corso su documenti conservati dall’Archivio. Si tengono solitamente nella stanza della Direzione per facilitare lo scambio di opinione tra i partecipanti. Anche quest’anno si comincia con l’Arte: l’iconografia di San Galgano, protagonista di una celebre Tavoletta di Biccherna del 1320. Da questa prima rappresentazione del Santo, Alberto Cornice accompagna alla scoperta del Santo cavaliere nei tre maggiori enti pubblici di Siena: Comune, Opera della Metropolitana e Ospedale Santa Maria della Scala.

Su prenotazione entro lunedì 20 marzo 2017.

La locandina
 

Archivio di Stato di Siena
[t] 0577 247145
[@] as-si.comunicazione@beniculturali.itas-si@beniculturali.it
[w] www.archiviodistato.siena.it

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica