Direzione generale per gli archivi

DGA News

Biblioteca digitale

Storico News

« Settembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Sabato 22 febbraio 2018, l'Istituto centrale per gli archivi (ICAR), in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, apre le porte al pubblico per illustrare le principali potenzialità e funzionalità dei sistemi informativi utili a descrivere il patrimonio archivistico italiano: il Sistema Informativo degli Archivi di Stato (SIAS); il Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche (SIUSA); il Sistema Guida generale degli Archivi di Stato; il Sistema Archivistico Nazionale (SAN), strumento di raccordo fra i diversi sistemi archivistici esistenti e punto di primo orientamento per la ricerca archivistica sul web.
Nell’ambito di questa iniziativa saranno presentati anche alcuni portali tematici che afferiscono al SAN, come – solo per citarne alcuni –  Antenati. Gli Archivi per la Ricerca Anagrafica e, di prossima pubblicazione, Ti racconto la Storia (fonti audiovisive per la ricostruzione della storia contemporanea).
La visita guidata (h 9-13) è a cura del personale dell'ICAR. L'ingresso è gratuito.

Istituto Centrale per gli Archivi
viale Castro Pretorio, 105
(presso Biblioteca Nazionale Centrale)
[t] 06 5190976 - 06 519060286
[@] ic-a@beniculturali.it


 
 
 

L'Archivio di Stato di Catania, il 22 settembre 2018, dalle 9 alle 13, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, organizza visite guidate all'Istituto per condividere con il pubblico ed illustare documenti di diversi fondi archivistici, tra cui il Registrum testamentorum Cataniae (un'incisione raffigurante un sepolcro di età tardoromana situato sotto l'ex convento di S. Caterina da Siena al Rosario, oggi sede dell'Archivio di Stato), fotografie che riproducono i lavori di costruzione del tram e del'impianto di illuminazione effettuati a Catania dalla società belga Le Chemins de Fer Életriques de Catane, e libri della Biblioteca dell'Istituto, come, per esempio, il De re diplomatica di Jean Mabillon. 

La locandina

 

Archivio di Stato di Catania
[t] 0957159860
[@] as-ct@beniculturali.it
[w] www.ascatania.beniculturali.it

Domenica 22 settembre 2018, alle ore 17, si tiene il convegno inaugurale della mostra documentaria e bibliografica La posta in gioco, realizzata dall’Archivio di Stato di Cosenza per le Giornate Europee del Patrimonio.

Il gioco è il momento per eccellenza della condivisione, importante per lo sviluppo delle potenzialità intellettive, affettive e relazionali. La semplice parola gioco evoca emozioni intrise di libertà e spensieratezza in cui implicitamente coesiste l’accordo per il rispetto delle regole da condividere con gli altri, con il gruppo, con una squadra. Tuttavia, quando la condivisione lascia spazio alla “cecità delle passioni”, alla dipendenza, alla solitudine, al desiderio di potenza e di denaro, cioè quando il gioco diventa azzardo “La posta in gioco” è molto alta.

Un delicato equilibrio basato sul mutamento, nella scala dei valori, del significato del gioco, che sarà il filo conduttore della mostra documentaria.

La mostra è fruibile in braille.

sabato 22 settembre (16.30 -20.30)

domenica 23 settembre (9-13.00 e 16-20)

dal 24 settembre al 31 dicembre 2018 in orario d’ufficio.

 

Archivio di Stato di Cosenza
[t] 0984 791790
[@] as-cs@beniculturali.it 
[w] 
www.archiviodistatocosenza.beniculturali.it

L’Archivio di Stato di Macerata, in occasione della delle Giornate Europee del Patrimonio (22-23 settembre 2018) effettuerà sabato 22 settembre una apertura straordinaria (15-19) con l’allestimento di una mostra documentaria dedicata al tenore Beniamino Gigli (1890-1957) dal titolo: Non ti scordar di me… testimonianze sul grande tenore recanatese Beniamino Gigli.

La documentazione esposta è prevalentemente conservata presso l’Archivio di Stato di Macerata, ma vi sono anche i contributi della Biblioteca Statale di Macerata, del Comune e della Biblioteca Mozzi-Borgetti di Macerata e del Comune di Recanati, quest’ultimo, luogo di nascita dell’artista.
La mostra ripercorre attraverso documenti ed immagini alcuni tratti salienti della vita, della carriera artistica e dell’aspetto commemorativo di questo celeberrimo artista, diffondendone e valorizzandone la memoria storica.

 


Archivio di Stato di Macerata
[t] 0733 236521 
[@]
 as-mc@beniculturali.it 
[w] www.archiviodistatomacerata.beniculturali.it

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2018, l’Archivio di Stato di Forlì-Cesena propone, presso la sua sede di Forlì (via dei Gerolimini 6), Biglietto di sola andata. I passaporti per l’estero e la Grande migrazione nei documenti d’archiviouna visita guidata tematica incentrata sulla grande migrazione che ha coinvolto gli abitanti del territorio tra Ottocento e inizio Novecento, e in particolare sulla documentazione riguardante le richieste di rilascio di passaporti per l’estero. Le storie personali dei migranti e delle loro famiglie, vicende nelle quali spesso sono protagoniste la povertà e la necessità di lavoro, si intrecciano ai racconti relativi alle situazioni dei paesi di destinazione, alle storie dei viaggi per mare, alle nuove abitudini di vita da acquisire: un mondo costellato di norme e divieti da rispettare e applicare in modo da non trovarsi «esposti a disagi ed a peripezie dolorose» o per evitare un doloroso rimpatrio, come scrive quell’emigrato forlivese che afferma «ora sono in un posto di poter guadagnare qualche soldo e non avrei il piacere che mi dovessero rimpatriare».
Nell’ambito del tema centrale dell’edizione 2018 delle Giornate Europee L’Arte di condividere e di una riflessione che indaghi sulle tracce di un passato comune, sulle tradizioni condivise, sugli scambi e sulle contaminazioni, ma anche sulle storie di comunità che hanno abitato luoghi diversi, i materiali documentari potranno fornire uno spaccato della realtà sociale ed economica del nostro territorio in quel particolare periodo, raccontando nello stesso tempo le difficoltà che migranti di ieri e di oggi affrontano da sempre per una reale integrazione.
L’incontro sarà l’occasione per presentare ai partecipanti un progetto inerente la creazione di un database, comprensivo dei nominativi estratti dai registri di richieste dei passaporti tenuti dal Municipio forlivese; il progetto sarà realizzato grazie alla collaborazione degli studenti coinvolti nell’alternanza scuola-lavoro con l’Archivio e potrà rivelarsi un utile strumento di consultazione da offrire all’utenza, specie nell’ambito delle ricerche genealogiche.

La visita tematica sarà accompagnata dalla proiezione di slide illustrative dei materiali presi in esame e dall’esposizione di documentazione archivistica e bibliografica.

info
Sabato, 22 settembre 2018, ore 15-19 apertura straordinaria, ore 16:30 visita guidata. Ingresso gratuito.

La locandina

 

Presso la Sezione di Archivio di Stato di Cesena (via Montalti 4), si tiene La nascita della Scuola Agraria: uno studio storico e paesaggistico del cesenate. Il progetto, in collaborazione con i docenti dell'Istituto Agrario "Garibaldi Da Vinci" di Cesena, prevede la realizzazione di un laboratorio didattico per la ricerca storica sui documenti d'archivio, ideale prosecuzione delle iniziative già promosse e sviluppate nella passata edizione delle Giornate Europee. L'idea è sviluppare una storia documentaria dell'istituzione e dello sviluppo delle scuole agrarie a Cesena e della conseguente influenza sullo sviluppo del territorio cesenate dal punto di vista agrario ed economico.
Il laboratorio didattico si articolerà in una presentazione e pubblicazione dei risultati del lavoro che ha visto coinvolti docenti e studenti dell'Istituto scolastico, in prosecuzione e ampliamento del progetto Studio paesaggistico sul podere Campo La Torre di Cecilia Biondini, insegnante presso l'Istituto.

info
Sabato, 22 settembre 2018, ore 9-13, apertura straordinaria e laboratorio didattico. Ingresso gratuito.

 

 

Archivio di Stato di Forlì-Cesena
[t]  0543 31217 (Forlì); 0547 610754 (Cesena)
[@] as-fc@beniculturali.it 
[w] www.archiviodistato.forli-cesena.it

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2018, il 22 settembre 2018, la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria promuove un’apertura straordinaria al pubblico dalle 9 alle 13, con la presentazione dei nuovi locali della sede e l’illustrazione di alcune particolari attività svolte dall’Istituto: la tutela degli archivi privati e degli archivi degli enti pubblici, i progetti di restauro e l’archivio fotografico.
Nel corso della mattinata, nel ricordo degli ottanta anni dalle leggi razziali, alle ore 11, lo storico Francesco Arillotta intrattiene una conversazione sul tema Gli Ebrei e Reggio. Accoglienza e convivenza con la Comunità ebraica di Reggio Calabria, con approfondimento dei momenti di incontro culturale ed economico tra Ebrei e Reggini nel corso dei secoli. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Reggio Calabria e la Biblioteca Comunale “Pietro De Nava”, che per l’occasione concedono in esposizione la copia anastatica del prezioso Commentarius in Pentateuchum del rabbino ed esegeta francese di origini ebraiche Salomon ben Isaac, il più grande commentatore di Torah e Talmud. Il tomo, il cui originale è custodito presso Biblioteca Palatina di Parma, venne dato ai caratteri proprio nella Giudecca reggina dal tipografo Avraham ben Garton ben Yishaq nel febbraio del 1475 e costituisce è il più antico libro in caratteri ebraici della Storia.
Ingresso libero
 

La locandina

 

Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria
[t] 0965 29910
[@] sab-cal@beniculturali.it
[w] www.sa-cal.archivi.beniculturali.it

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio (22-23 settembre 2018), l'Archivio di Stato di Siena propone una riflessione sugli strumenti d’accesso ai fondi e una mostra  didattica (che rimarrà aperta fino al 14 ottobre 2018) di documenti legati all’Europa, con aperture straordinarie del Museo delle Biccherne e visita ai depositi documentari dell’Archivio di Stato.

orari
22 settembre: 14.45-18.15, ultimo ingresso alle 17.30
23 settembre: 9.45-13.15, ultimo ingresso alle 12.30

Ingresso gratuito

La locandina

 

Archivio di Stato di Siena
[t] 0577 247145
[@] as-si.comunicazione@beniculturali.it
[w] www.archiviodistato.siena.it  

La Sezione di Archivio di Stato di Castrovillari, il 22 e il 23 settembre 2018, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, presenta la mostra documentaria Minoranze albanesi nell’area del Pollino: condivisione della memoria storica, un excursus di fonti storiche su insediamenti di popolazioni di lingua e cultura albanesi, tra territorio e società, integrazione e cultura.

sabato 22 settembre (16.30 -20.30)

domenica 23 settembre (9-13.00 e 16-20)

dal 24 settembre al 31 ottobre 2018 in orario d’ufficio.

 

 

 

Archivio di Stato di Cosenza. Sezione di Castrovillari
[t] 0981 21141
[@] as-cs@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatocosenza.beniculturali.it

Ad Ancona, il giorno 22 settembre prossimo, alle ore 10.30, l'archivio di Stato presenterà, in collaborazione con l'Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra, il libro Casa del Mutilato - Ancona. Un 'architettura da scoprire e far rivivere, di Placido Munafò e Pamela Pigliapoco, nell'ambito delle Giornate Europee del Patrimonio 2018, manifestazione annuale che si celebra dal lontano 199 (quest'anno il tema è "L'arte di condividere").

Verranno inoltre esposti alcuni progetti dell'architetto Angelo Eusebio Petetti, autore del progetto della Casa, ed effettuate visite guidate ai depositi.

La locandina

Archivio di Stato di Ancona
[t] 071 2800356
[@] as-an@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatoancona.beniculturali.it

 

A Brindisi, in occasione dell'apertura straordinaria per le Giornate del Patrimonio Europeo (sabato 22 e domenica 23 settembre), l'Archivio di Stato (piazza Santa Teresa, 4) organizza:

  • pomeriggio di sabato 22 settembre, dalle ore 17,30 alle 21 -  Apertura al pubblico della mostra Il potere dell’immaginazione: la stagione dei Movimenti, gli anni tra il 1968 e il 1978. Rassegna bibliografica e documentaria (giornali, opuscoli, materiale a stampa, documenti) allestita nelle sale dell’Istituto
  • pomeriggio di domenica 23 settembre dalle 17,30 alle 21 -  Il fondo bibliografico donato all’Archivio di Stato da Emanuele Amoruso. Presentazione della donazione e del successivo lavoro di catalogazione e schedatura di tutte le fonti a stampa effettuato dalla funzionaria Bibliotecaria dell’Istituto Maria Carmela Fongaro. A seguire una conversazione con Marco Boato, sociologo, giornalista e docente, autore del saggio Il lungo sessantotto in Italia e nel mondo. In conclusione, la visita alla mostra Il potere dell’immaginazione: la stagione dei Movimenti, gli anni tra il 1968 e il 1978.

La locandina

Archivio di Stato di Brindisi 
[t]
0831 523412
[@] as-br@beniculturali.it
[w] www.asbrindisi.beniculturali.it

Pagina 1 di 2
Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica