Direzione generale per gli archivi

DGA News

Biblioteca digitale

Storico News

« Dicembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

A Prato, lunedì 2 dicembre 2019, alle ore 16.30, presso la sede dell’Archivio di Stato, si tiene la presentazione del volume Gli Archivi Bardi di Vernio: inventario del Fondo Bardi. Prima serie, a cura di Orsola Gori e Veronica Vestri.
La presentazione fa parte del ciclo di tre incontri Scoprire il territorio. Prato, il suo territorio e la Toscana, promosso dall’Archivio di Stato di Prato e inserito nel programma di Un Autunno da sfogliare 2019 del Sistema Bibliotecario Provinciale Pratese.

Dopo i saluti di Alessandro Magini (Accademia de’ Bardi), presenta il volume Stefano Calonaci (Università degli Studi di Siena)

Modera l’incontro il direttore dell’Archivio di Stato di Prato, Leonardo Meoni.

Sarà presente Veronica Vestri.

L’ingresso è libero.

Il ciclo di incontri Scoprire il territorio. Prato, il suo territorio e la Toscana ha valore ai fini della formazione docenti di ogni ordine e grado.

La locandina

 

Archivio di Stato di Prato
[t] 0574 26064
[@] as-po@beniculturali.it
[w] www.archiviodistato.prato.it

A Bari, lunedì 2 dicembre 2019, alle ore 9, presso l’auditorium dell’Archivio di Stato (via Pietro Oreste, 45), si tiene una mostra-convegno sul tema Luoghi e Memorie 1943-1945 articolata in due sezioni: “Soldati e partigiani sovietici nella Resistenza italiana” e “Bari, 2 dicembre 1943”.

Soldati e Partigiani sovietici nella Resistenza Italiana - In Italia, a combattere contro gli invasori ed i loro alleati fascisti non ci furono solo i partigiani italiani, ma al loro fianco combatterono anche circa 5.000 volontari sovietici. La mostra e il convegno Soldati e Partigiani sovietici nella Resistenza Italiana vogliono ricordare il valore dell'esperienza partigiana ed il contributo che i partigiani sovietici diedero nell'organizzazione della Resistenza.

Bari, 2 dicembre 1943 - L'attacco al porto di Bari del 2 dicembre 1943 per la sua vastità è stato definito da molti storici come la “seconda Pearl Harbour”. Le bombe lanciate dalla forza aerea tedesca centrarono un intero convoglio di circa venti navi anglo–americane che trasportavano i rifornimenti per l’VIII armata inglese. L’incendio di una petroliera e la nafta che fuoriuscì provocarono, tra l’altro, l’esplosione del piroscafo «John Harvey», carico di ordigni contenenti un gas letale, l’iprite. Gli effetti della potente arma chimica portarono alla morte di oltre un migliaio di militari alleati e centinaia di civili.

L’evento è promosso dalla Fondazione Nikolaos, la Società di Storia della Russia (R.I.O.) e la Direzione del Comitato “Dante Alighieri” di Mosca, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Bari, con il Consiglio Nazionale Ricerche (CNR), con l’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (IPSAIC), con l’Associazione Centro Teseo e con l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia.

Ingresso libero

La locandina

Archivio di Stato di Bari
[t] 080 099311; Patrizia Cipriani 080 099325
[@] as-ba@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatodibari.beniculturali.it

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica