Direzione generale per gli archivi

DGA News

Biblioteca digitale

Storico News

« Febbraio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28      

Sabato 9 febbraio 2019, alle ore 17, presso la sala conferenze dell’Archivio di Stato di Grosseto (piazza E. Socci 3), si tiene la presentazione del libro Moro. Il caso non è chiuso. La verità non detta di Maria Antonietta Calabrò e Giuseppe Fioroni (Edizioni Lindau). 

Il volume è stato scritto a quattro mani dalla giornalista di Repubblica e dal Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e l’omicidio di Aldo Moro costituita nella XVII Legislatura, Giuseppe Fioroni, con lo scopo di divulgare in maniera piana e scorrevole le importanti risultanze scaturite.

Dopo il saluto della città da parte del Sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, discuteranno con Giuseppe Fioroni, Presidente della Commissione Parlamentare di inchiesta XVII Legislatura, Angelo Allegrini, direttore Archivio di Stato, consulente Commissione; Giovanni Tombari, Presidente Fondazione Grosseto Cultura; Massimiliano Siddi, Sostituto Procuratore della Repubblica, consulente Commissione.
Modera Luca Mantiglioni, giornalista della Nazione

L'invito

 

Archivio di Stato di Grosseto
[t] 0564 421947; 0564 24576
[@] as-gr@beniculturali.it
[w] www.asgrosseto.beniculturali.it

 

Sabato 9 febbraio e sabato 9 marzo 2019, alle ore 10.30, a Bologna, sarà possibile la visita guidata della mostra storico-documentaria a cura di Massimo Giansante, Lorenza Iannacci, Diana Tura e Annafelicia Zuffrano, Teodorico Borgognoni, vescovo e medico del Duecento.

Attraverso l’esposizione di alcune recenti scoperte archivistiche, la mostra intende richiamare l'attenzione sulla figura e sull'opera di Teodorico Borgognoni, frate domenicano, vescovo e chirurgo del XIII secolo. Personaggio noto oggi solo agli specialisti, Borgognoni ebbe in realtà un ruolo non secondario nella storia europea della medicina e della veterinaria, ed in particolare nello sviluppo delle tecniche chirurgiche. L'esposizione sarà anche un'occasione per valorizzare le fonti dell’Archivio di Stato di Bologna e riflettere, da un lato, sul contributo fondamentale che la scuola medica bolognese del Duecento e del Trecento offrì allo studio scientifico dell'anatomia umana, della fisiologia e della patologia, nonché all'affermazione di consolidate pratiche terapeutiche, dall'altro sugli esordi dalla medicina legale, favoriti dai precoci rapporti fra i medici bolognesi e le istituzioni comunali.
In collaborazione con Il Chiostro dei Celestini. Amici dell’Archivio di Stato di Bologna, Associazione Rabisch, Centro RAM (Ricerche e Analisi Manoscritti), Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna. Con il patrocinio di Comune di Bologna, Dipartimento Storia Culture Civiltà dell’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna.

La partecipazione è gratuita ma è necessario prenotarsi obbligatoriamente all’indirizzo prenotazioni amici.asbo@gmail.com (massimo 25 persone).

Luogo di ritrovo: ingresso della Sala di Studio dell’Archivio di Stato di Bologna (vicolo Spirito Santo, 4)

La locandina

 

Archivio di Stato di Bologna
[t] 051 223891/239590
[@] as-bo@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatobologna.it

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica