Direzione generale per gli archivi

DGA News

Biblioteca digitale

Storico News

« Settembre 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Nell'ambito del programma degli eventi Dante nelle Terre del Ducato, promosso dall'Archivio di Stato di Perugia, venerdì 3 settembre, alle ore 18,30, presso il Museo di San Francesco di Montefalco, si svolgerà un'iniziativa con la collaborazione dell'Accademia di Montefalco e della Maggioli cultura, società che cura la gestione del Museo.
Lo spunto per l'evento è offerto dal ritratto di Dante Alighieri, eseguito dal pittore fiorentino Benozzo Gozzoli nel 1452 alla base del finestrone dell'abside che raccoglie le storie di San Francesco. Dopo i saluti del sindaco di Montefalco Luigi Titta, della direttrice dell'Archivio di Stato di Perugia Cinzia Rutili, del presidente dell'Accademia di Montefalco Giorgio Leoni e di un rappresentante dello staff del Museo, Luigi Rambotti, già direttore dell'Archivio di Stato di Perugia e coordinatore del progetto Dante nelle Terre del Ducato, introdurrà la lectio magistralis dal titolo Dante e il Francescanesimo tenuta da Rodney John Lokaj, professore di filologia italiana all'Università di Enna "Kore".

La locandina

 

Archivio di Stato di Perugia
[t] 075 5724403; 075 5731549  
[@] as-pg@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatoperugia.it

Nell'ambito del programma degli eventi Dante nelle Terre del Ducato, promosso dall'Archivio di Stato di Perugia, venerdì 3 settembre, alle ore 18,30, presso il Museo di San Francesco di Montefalco, si svolgerà un'iniziativa con la collaborazione dell'Accademia di Montefalco e della Maggioli cultura, società che cura la gestione del Museo.
Lo spunto per l'evento è offerto dal ritratto di Dante Alighieri, eseguito dal pittore fiorentino Benozzo Gozzoli nel 1452 alla base del finestrone dell'abside che raccoglie le storie di San Francesco. Dopo i saluti del sindaco di Montefalco Luigi Titta, della direttrice dell'Archivio di Stato di Perugia Cinzia Rutili, del presidente dell'Accademia di Montefalco Giorgio Leoni e di un rappresentante dello staff del Museo, Luigi Rambotti, già direttore dell'Archivio di Stato di Perugia e coordinatore del progetto Dante nelle Terre del Ducato, introdurrà la lectio magistralis dal titolo Dante e il Francescanesimo tenuta da Rodney John Lokaj, professore di filologia italiana all'Università di Enna "Kore".

La locandina

 

Archivio di Stato di Perugia
[t] 075 5724403; 075 5731549  
[@] as-pg@beniculturali.it
[w] www.archiviodistatoperugia.it

L’Archivio di Stato di Modena dedica la mostra documentaria Dante e gli Este. Riflessi della Commedia fra Modena e Ferrara alla figura di Dante Alighieri nel settimo centenario della sua morte, come parte delle celebrazioni regionali per il Poeta. Il percorso espositivo vuole offrire uno sguardo sull’influenza avuta dall’Alighieri sul territorio governato dagli Estensi, espresso attraverso le carte d’archivio, in una chiave che fuoriesce, in parte, dalle tradizionali declinazioni dedicate all’autore.

Fulcro della mostra sono alcuni frammenti tre-quattrocenteschi della Divina Commedia, manoscritti ed a stampa, sopravvissuti ai secoli come lacerti di riuso e pervenuti a noi in forma di coperte di registri estensi. Attorno ad essi, si snoda una rassegna di documentazione di varia natura, capace di restituire un quadro multiforme sulle influenze e sui rapporti di Dante con il mondo, cortese ed urbano, stretto attorno alle capitali di Ferrara e Modena.

Potremo così assistere alle vicende di diverse figure cantate dall’Alighieri nel suo poema, inscenate attraverso i loro documenti ufficiali; avremo modo di valutare il peso e la rilevanza manifestate dalla Commedia nella società e nella letteratura dei secoli passati; saremo in grado di comprendere quale fosse l’humus culturale in cui si era formato il Poeta, attingendo indirettamente alla sua biblioteca ideale.

La mostra verrà inaugurata venerdì 3 settembre, alle ore 15, nella Sala della Biblioteca dell’Archivio di Stato di Modena, alla presenza dei curatori.
Resterà poi aperta fino al 21 marzo 2022.
L’esposizione sarà visitabile il martedì ed il venerdì, dalle 9 alle 15. Sono previste visite guidate ed eventi tematici dedicati alla mostra, oltre ad approfondimenti sul canale Youtube dell’Archivio di Stato. Si segnalano aperture straordinarie e visite a tema in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2021, sabato 25 settembre, e della Domenica di carta, il 10 ottobre 2021.

A partire dal 17 settembre 2021, la mostra sarà inoltre accompagnata da un’altra esposizione, la cui inaugurazione coinciderà con il festivalfilosofia 2021. Questo secondo percorso, intitolato Libertà va cercando, ch’è sì cara. Frammenti di cultura medievale dal tempo di Dante, offrirà uno scorcio sul panorama letterario, filosofico, giuridico e sociale del Due-Trecento, andando così a creare, idealmente, un viaggio parallelo attraverso una società complessa, stratificata ed ancora, molto spesso, considerata un’epoca di oscurità.

Mostra a cura di Miles Nerini
Testi di Loredana Chines, Rosamaria Isabella Laruccia, Miles Nerini, Riccardo Pallotti, Valentina Schiavon, Paolo Tinti, Paola Vecchi
Con la collaborazione di Patrizia Cremonini, Maddalena Modesti, Annalisa Sabattini
Allestimento e restauro Debora Credi e Laura Burani

Progetto Dante e la Divina Commedia in Emilia Romagna. Testimonianze dantesche negli archivi e nelle biblioteche. VII centenario della morte di Dante Alighieri (1321 – 2021)


Per informazioni sulla mostra:
tel. 059 230549
e-mail: as-mo@beniculturali.it
sito web dell'Archivio di Stato di Modena, pagina dedicata
pagina facebook: Archivio di Stato di Modena

La locandina

 

Archivio di Stato di Modena
[t]  059 230549
[@] as-mo@beniculturali.it
[w] www.asmo.beniculturali.it





 

Direzione Generale Archivi
Via di San Michele 22- 00153 Roma IT
Copyright © 2012
Disclaimer
+39 06 672361 
+39 06 4882358
posta elettronica